Bagni distrutti, un momento terribile ma dovuto, per la nuova impostazione a norma dei servizi.

Dal 20 settembre il Rifugio Pordenone chiude la stagione 2020 già particolare e caratterizzata da norme e restrizioni varie dovute al Covid-19.

Per dare una nuova opportunità ai nostri amici e clienti, in accordo con la Sezione CAI di Pordenone e con le ditte locali che seguono i lavori, abbiamo deciso di non protrarre la strana stagione che abbiamo vissuto in questa breve estate, ma di approfittare per procedere coi lavori di rifacimento dei servizi, di pulizia e rinfresco delle sale interne e delle stanze, al fine di essere pronti in una nuova veste, per accogliere i tanti amici che vorranno passare a trovarci nel 2021.

I lavori procedono pur in condizioni particolari vista la natura del Rifugio e la sua collocazione, ma con la buona volontà di Sede, operai e gestori confidiamo di portare al più presto buoni frutti.